Torna nel mondo del finance Emanuela Crippa (in foto), avvocato, che ha assunto il ruolo di nuovo head of legal di Intrum Italy, joint venture tra Intesa Sanpaolo e il gruppo svedese Intrum che si occupa della gestione del credito problematico. Crippa entra anche a far parte del senior management team della società, riportando direttamente al Ceo di Intrum Italy, Marc Knothe. Proviene da Pirelli dove era entrata nel 2017 con il ruolo di head of legal finance and special projects, lavorando a stretto contatto con il chief legal officer Nicola Verdicchio.

Contattata da TopLegal, la società specifica che del team legale guidato da Crippa fanno parte gli avvocati Francesca MaccoliniRosi Averna e Ludovica Cosentino. Il team sarà inoltre supportato da due legali esterni: Alessandra Torchi ed Elisabetta de Matteis.

Crippa vanta una carriera ventennale come in house, spesa soprattutto all’interno di importanti banche di investimento. Per dodici anni, infatti, ha lavorato in Crédit Agricole Cib a Milano come local head of capital markets nel dipartimento legale. In precedenza, invece, dal 2002 al 2005, è stata legal counsel nel dipartimento legale di Ubm (ora Unicredit Bank Ag). Ha iniziato la sua carriera nel 1999 in Carnelutti.

Con il suo ingresso Intrum Italy si dota, quindi, di un professionista di notevole esperienza nell’ambito delle questioni legali e normative del mondo bancario, un’expertise necessaria per accompagnare la strategia di espansione del gruppo. Intrum a inizio anno, infatti, ha messo nel mirino la divisione credit management di Cerved, mettendo sul piatto un’offerta di 450 milioni di euro secondo Reuters, che la porterebbe a essere tra i principali player del settore in Italia. La trattativa in esclusiva è, tuttavia, saltata lo scorso 20 marzo a seguito della particolare congiuntura economica.

Nell’ambito del suo ruolo, Crippa prende il posto di Antonio Rabossi, che ha ricoperto il doppio ruolo di responsabile legale di Intrum Italy e di managing partner di Intrum law, lo studio della galassia Intrum che si occupa delle attività giudiziali e stragiudiziali nelle operazioni di recupero crediti formato dall’ex team Mcc di PwC Tls. Rabossi resta in Intrum Italy come responsabile delle operations.

Crippa, invece, lavorerà trasversalmente con tutte le funzioni della società fornendo non solo supporto legale, ma anche gestendo le relazioni con le authority, in particolare nell’iter autorizzativo per l’esercizio delle attività delle società parte di Intrum Italy, che operano nel delicato settore della gestione dei crediti problematici. Crippa non è nuova in questo segmento di mercato: in Crédit Agricole Cib aveva seguito importanti operazioni di cartolarizzazione credito e di smobilizzo crediti di Eni.

 

https://www.toplegal.it/news/2020/04/03/26785/intrum-italy-emanuela-crippa-nuovo-head-of-legal